Terapia di gruppo

Cos'è e come funziona

Cos'è la terapia di gruppo

La terapia di gruppo è sostanzialmente uno spazio relazionale in cui un certo numero di persone, accomunate dall'obiettivo di risolvere i propri problemi, condividono un percorso all'interno del quale potersi sperimentare, sostenendosi vicendevolmente, in un contesto non giudicante. Nel corso della terapia di gruppo ciascun partecipante ha la possibilità, attraverso i feedback e l'autoriflessione, di diventare consapevole degli aspetti più significativi del proprio comportamento interpersonale: dei limiti, delle risorse, delle distorsioni, degli effetti e dei sentimenti che i "modi di fare" propri e degli altri tendono a suscitare nella relazione. I partecipanti a una terapia di gruppo generalmente fanno esperienza e arrivano a scoprire (e accettare) parti di sé prima ignorate o inaccettabili, di essere capaci di esprimere le proprie emozioni e i propri sentimenti, di sentirsi parte di un tutto, di poter essere d'aiuto, maturando nuovi modi per entrare in intimità con se stessi e con gli altri.

Come funziona la terapia di gruppo

E' noto come le modalità con cui ci relazioniamo agli altri, e i legami che tendiamo ad instaurare, influenzano e determinano sia il nostro benessere che la percezione che abbiamo di noi stessi e del mondo in cui viviamo. Per questo, le scienze psicologiche convergono nel sostenere che, per comprendere la vita, il comportamento, le emozioni, come anche il disagio di ciascun individuo, è necessario contestualizzare tutti questi aspetti all'interno dei diversi gruppi ai quali la persona appartiene: la famiglia, la scuola, il lavoro, le amicizie, la coppia, ecc.

L'essere umano, infatti, è essenzialmente un animale sociale che vive inserito in un ambiente fatto di gruppi e sottogruppi di persone: nel bene o nel male, apprendiamo a interagire con gli altri e nei gruppi sin dall'infanzia e continuiamo a farlo per tutta la vita maturando un nostro stile personale, caratteristico, al fine di soddisfare i nostri bisogni esistenziali ed evolutivi. Quando il nostro modo di porci in relazione agli altri è funzionale al soddisfacimento di tali bisogni, viviamo in modo gratificante i diversi ambiti della nostra vita. Nel caso contrario, tenderemo a sperimentare un disagio più o meno marcato.

La terapia di gruppo è l'unica forma di trattamento che permette di lavorare attraverso l'esperienza diretta, nel qui ed ora della dimensione di gruppo, su come il nostro abituale entrare (e stare) nelle relazioni possa facilitarci o inibirci nell'espressione e nel godimento (e nella godibilità) del nostro potenziale umano. Tali esperienze generano nuove consapevolezze all'origine del cambiamento personale: se siamo noi a creare il nostro mondo relazionale, allora abbiamo anche il potere di cambiarlo. E' questo, in estrema sintesi, il processo attraverso il quale i cambiamenti maturati all'interno della terapia di gruppo finiscono con l'esprimersi nei contesti di vita naturali di ciascuno.

La terapia di gruppo è un "laboratorio relazionale", un luogo protetto in cui poter riscoprire se stessi e gli altri disponendo di nuovi strumenti o utilizzando in modi nuovi quelli che già si possiedono.

 

La terapia di gruppo  Indicazioni e controindicazioni  Terapia individuale e di gruppo  Entrare nel gruppo  Laboratorio relazionale

.

Laboratorio relazionale

Psicoterapia di gruppo

I Gruppi del Centro Romano

Gruppi  Eventi